Archivi Aperti VIII edizione. Visite guidate in Archivio Fotografico

Conservare il futuro. Quale design per gli archivi fotografici tra nuove tecnologie e rivoluzione digitale? è la domanda che dà il titolo e anima l’ottava edizione di Archivi Aperti, la manifestazione che l’associazione Rete Fotografia organizza annualmente e che coinvolge sempre più istituti, quest’anno sono 43 gli archivi fotografici aderenti. Si tratta di un’occasione per luoghi straordinari, non sempre accessibili al pubblico, di farsi conoscere e, allo stesso tempo, condividere idee, confrontandosi riguardo alle sfide che il prezioso lavoro di conservazione e valorizzazione del loro patrimonio fotografico implica nell’era digitale.
 
La risposta del Civico Archivio Fotografico si articola nella presentazione di due visite guidate, una relativa all’archivio del fotografo Paolo Monti e una relativa all’archivio dello Studio fotografico Ballo&Ballo:
 

Visita all'Archivio Paolo Monti 

In occasione della mostra Paolo Monti. Fotografia e astrazione che si svolgerà dal 21 ottobre 2022 all' 8 gennaio 2023, la conservatrice presenterà, durante questo incontro, il percorso espositivo proponendo al pubblico un approfondimento relativo all’attività sperimentale di Paolo Monti, condotta sin dalla fine degli anni Quaranta, in consonanza con le sperimentazioni artistiche più interessanti del secondo dopoguerra. Verrà mostrata una selezione tratta dai numerosi monotipi fotografici (fotogrammi e chimigrammi), opere uniche e raramente esposte, e dalle sperimentazioni sul colore.

20 ottobre 2022, ore 17
Castello Sforzesco, Cortile delle Armi, Civico Archivio Fotografico, sala espositiva Raccolta Bertarelli – Archivio Fotografico
Ingresso gratuito con prenotazione alla mail [email protected]milano.it

Visita all'Archivio Ballo&Ballo

Quella dei Ballo, Aldo e Mariarosa, è stata una fotografia dalla forte carica innovativa, grazie alla capacità di dialogare con il pubblico e il mondo circostante: dagli anni cinquanta ad oggi, a Milano e nel mondo, il loro studio fotografico è stato di grande ispirazione nel creare un nuovo modo di guardare e dare personalità alle cose, agli oggetti, eliminando tutto il superfluo alla ricerca costante di immagini che potessero trarre eleganza estetica e potenza comunicativa dalla semplicità. Già nel 2009 il Comune di Milano aveva dedicato allo Studio Ballo&Ballo una mostra al PAC dal titolo “Ballo+Ballo” – con allestimento di Enrico Baleri e Luigi Baroli e progetti video e proiezioni di Studio Azzurro - proponendo un discorso espositivo ispirato alle parole di Aldo Ballo: “Io non faccio foto d’arte, foto “da chiodo”, qui si fa fotografia industriale, si va dentro l’oggetto: interpretare l’oggetto, restituirgli l’anima.” Oggi, grazie alla recente donazione dell’archivio dello Studio Ballo&Ballo al Comune di Milano, il Civico Archivio Fotografico, può iniziare a riprendere quel discorso proponendo, durante questo incontro, la visione di una serie di fotografie, selezionate e commentate dalla conservatrice, che ne ripercorrano la storia e le evoluzioni dello sguardo. Un’occasione, in attesa della digitalizzazione e catalogazione dell’intero fondo, per iniziare a conoscerne la struttura e i contenuti, e a ragionare sugli spunti di ricerca che il suo studio potrebbe stimolare. 

21 ottobre 2022, ore 15
Castello Sforzesco, Cortile delle Armi, Civico Archivio Fotografico, sala espositiva Raccolta Bertarelli – Archivio Fotografico
Ingresso gratuito con prenotazione alla mail [email protected]